Il link building è una delle tecniche fondamentali del Seo.

Internet è una rete e il link sono i fili che collegano tra loro i siti della rete, da un sito in questo modo un utente può raggiungerne un altro e così via.

Più link in ingresso ha un sito più è popolare, significa in sostanza che molti siti puntano a casa nostra.

Il processo di formazione può durare a lungo e in sostanza è di tipo evolutivo, non finisce mai.

Occorre quindi creare contenuti di valore al fine di generare condivisioni, altri siti condividono il contenuto interessante generando un link in ingresso al nostro.

Così facendo si genera traffico spontaneo gratuito.

Lo scambio di link concordato viene praticato ampiamente, e se i siti che si scambiano il favore trattano un argomento coerente l’un l’altro non ci sono problemi ai fini di esser mal visiti dai motori di ricerca.

Se invece risulta estremamente artificioso e lo scambio avviene tra siti che trattano argomenti non affini possono esserci problemi.

Solo la pubblicazione di contenuti utili e originali può far si che i visitatori di un sito li condividano nei loro blog, social, ecc e generino così link naturali in ingresso.

Lo scambio programmato di link anche se tra siti coerenti, è oggi comunque potenzialmente a rischio perchè la tecnologia dei motori di ricerca è molto affinata e in grado di rilevare comportamenti artificiosi.

Normalmente lo scambio di link programmato avviene creando pagine dedicate ai link e banner dei “siti amici” così che per il motore di ricerca rilevare queste pagine piene di link è semplicissimo.

Esiste anche l’acquisto di link ma anche questa è una tecnica controversa, in sostanza se un sito ha buoni contenuti generalmente genera link in ingresso naturali quindi non ha bisogno di acquistarli.

Un’altra tecnica per aumentare la visibilità online è l’inserimento del sito nelle directory, ce ne sono alcune molto grandi e storiche.

Le regole per l’inserimento in directory sono quelle dettate dal buon senso, utilizzare le più conosciute, inserire il sito nella categoria appropriata, non utilizzare software di inserimento automatico.

Anche i forum sono utilissimi mezzi per farsi conoscere, sono luoghi in cui gli utenti si ritrovano per discutere e trovare risposte, quindi essere presenti sui vari forum del settore che trattiamo è assolutamente di aiuto ad aumentare la popolarità.

Se si partecipa al forum fornendo risposte di qualità e utilità si hanno chiaramente più possibilità di migliorare la nostra reputazione e farci conoscere.

Quando partecipiamo ad un forum occorre completare il nostro profilo inserendo chiaramente il link al nostro blog.

Potrebbe essere utile creare anche un forum personale da affiancare al blog ma attenzione, tutti questi strumenti vanno gestiti e curati, è inutile avere forum, sito, blog, social se poi non si riescono a gestire, a curare e a tener vivi costantemente.

Te lo dico perchè ci son passato in prima persona, se sei solo, e devi gestire tutto rischi che non hai poi tempo di riuscire a creare nuovi prodotti da vendere.

Ogni realtà va valutata accuratamente nel singolo caso.

La stessa cosa vale per il network di siti relativi ad uno stesso soggetto o azienda, ognuno dei quali si occupa di un aspetto dell’azienda, anche qui vale il discorso del dispendio di energie, bisogna valutare se il rapporto costi benefici sia in termini di denaro e tempo valga la candela.

Puoi utilizzare anche la tecnica dell’article marketing, in sostanza puoi fare una sorta di riassunto (no copia e incolla) di un tuo articolo pubblicato sul tuo blog e pubblicarlo in siti di Article Marketing linkandolo al tuo articolo originale.

Attenzione a duplicare contenuti, la tecnologia del motori di ricerca è sensibilissima e attualmente non vede di buon occhio tale tecnica.

Ci sono poi siti che offrono la possibilità di fare comunicati stampa per far conoscere prodotti o servizi.

I comunicati devono rispondere a caratteristiche che ogni sito decide.

Farsi conoscere tramite i blog affini è una concreta possibilità, si postano commenti, risposte, si partecipa e condivide, non deve diventare un’attività di spam.

Fondamentale nella partecipazione ai blog attinenti è dare valore alle discussioni con risposte e informazioni coerenti ed utili.

Tramite strumenti come youtube è facile diffondere contenuti video, anche questo è un ottimo modo per farsi conoscere, si creano contenuti video a tema con gli argomenti trattati nel blog e si diffondono tramite youtube linkando al blog.

Oppure si pubblica sul proprio blog e lo si condivide nei social network.

Anche mettere un nostro prodotto sui siti di annunci aiuta ad aumentare la visibilità, in sostanza qualunque canale in cui puoi essere presente e linkare al tuo blog può potenzialmente dirottare una porzione di visitatori al tuo sito.

Alcuni siti di annunci popolari sono:

Subito

Ebay

Kijiji

Bakeca


Lascia un commento

Your email address will not be published.