Il lancio sul mercato di un Infoprodotto è sempre un momento entusiasmante ma anche delicato in quanto si vanno a fare i conti con i risultati e quindi su come si è lavorato precedentemente.

Il lancio di un prodotto è qualcosa che si prepara prima pianificandolo sotto diversi aspetti.

Non c’è dubbio che un lancio fatto senza un traguardo ben formulato e senza una pianificazione nei particolari possa risultare deludente.

Se dovessi fare un paragone con il mondo fisico direi che lanciare un prodotto senza pianificarlo prima sotto diversi aspetti è come aprire un ristorante e aspettare che la gente entri da sola senza fare nulla, forse un tempo…ma ora aihme non funziona così!

Partiamo da presupposto che per avere bisogna prima dare, quindi la buona norma è creare prima di tutto dei contenuti utili alla nostra nicchia di riferimento che andranno ad introdurre il prodotto da lanciare e creeranno curiosità intorno ad esso.

Chiaramente i contenuti gratuiti che offri devono offrire un valore vero e un aiuto reale alla nicchia, insomma non devono essere uno specchietto per le allodole.

Nella fase di preparazione del lancio che possiamo definire di pre-lancio, occorre poi impostare le nostre pagine web con le quali comunichiamo ai potenziali clienti in modo da risolvere anticipatamente alcuni dubbi, obiezioni, e creando un’offerta che sia veramente imperdibile, della serie l’utente deve dire a se stesso “se non la sfrutto ora poi mi morderò le dita!”

Quando prepari il tuo infoprodotto cerca di concentrarti su ciò che desidera e piace alla nicchia lasciando da parte ciò che piace a te, si vende ciò che le persone vogliono acquistare non ciò a cui siamo affezionati e appassionati.

A volte le cose possono coincidere ma fai attenzione.

Il pre-lancio serve per acquisire più contatti possibile e per fare ciò attualmente dovrai acquistare della pubblicità tramite facebook ads o google adwords, ed essendo pubblicità a pagamento occorre che quando i paganti arrivano alle tue pagine, i tuoi contenuti di pre-lancio siano gratuiti ma realmente utili altrimenti nessuno ti consegnerà la propria email in cambio di questi contenuti e avrai speso soldi in pubblicità senza avere ottenuto contatti ai quali proporre il prodotto principale a pagamento.

Buoni contenuti di pre-lancio si prestano bene anche alla condivisione rendendo virale la tua strategia.

Lavorando bene, lancio dopo lancio avrai una lista di email ben fornita a cui inviare i tuoi nuovi lanci.

Una volta acquisito un certo numero di contatti avrai creato la tua comunità di seguaci, interessati ai tuoi prodotti, tieni vivo il loro interesse tramite un blog nel quale rispondi ai loro post e ti tieni aggiornato sulle loro esigenze e ascolti anche le loro critiche utilizzandole per migliorare i tuoi prodotti futuri.

Questa in sostanza è la struttura di un lancio e tengo a precisare che è una condizione necessaria in quanto la concorrenza online è altissima, utilizzando un metodo già metti fuori gioco chi non lo utilizza.

Fino a qualche anno fa era possibile, anche ora ma è più difficile, tramite il solo caricamento online di siti o blog con contenuti inediti, aggiornati ed utili, apportare traffico al proprio sito o blog in maniera importante, attualmente il traffico è sostanzialmente a pagamento e monopolio di grandi colossi, ti basta cercare qualcosa che ti interessa su google e vedrai che la prima porzione della prima pagina che ti restituisce risultati di ricerca è occupata da annunci a pagamento.

Poi esistono anche siti e blog che riescono a crescere enormemente ma non è la norma, non pensare di aprire un blog o sito e in 3 mesi avere migliaia di visitatori giornalieri, quindi almeno all’inizio la pubblicità per portare traffico alle tua pagine la dovrai acquistare.

Spero che l’articolo ti sia stato di aiuto, se hai qualche domanda, osservazione o commento, nonchè spunto di riflessione, scrivi qui sotto!

 


Lascia un commento

Your email address will not be published.