In questo articolo vedremo che cosa è un software libero e un elenco di programmi utili liberamente scaricabili dal web.

Per prima cosa è necessario definire cosa sia il software libero e che differenze ci siano rispetto a software proprietario.

Il free software (software libero) rispetta quattro libertà:

libertà di eseguire il programma; libertà di studiare il programma e modificarlo; libertà di distribuire copie del programma ad altre persone; libertà di migliorare il programma e ridistribuirlo.

Differentemente, il Software Proprietario è caratterizzato da restrizione delle modalità di utilizzo, modifica, riproduzione o ridistribuzione conseguentemente ad un diritto di proprietà. Ad esempio a molti sarà capitato di acquistare un software utilizzabile solo su un pc, oppure acquistare un nuovo pc e scoprire che non si può installarci sopra il sistema operativo acquistato per il precedente personal computer.

Spesso si confonde il free software con l’Open Source. Quest’ultimo è un modello di collaborazione per lo sviluppo di software, in cui chiunque può partecipare apportando correzioni, consigli per migliorare l’algoritmo del programma, traduzioni e segnalando errori. Non sempre un software open source è libero. E’ sempre bene verificare la licenza di rilascio del software. Una licenza tipica del software libero è la licenza GPL, creata dalla Free Software Foundation (fondata da Richard Stallman).

GPL è l’acronimo di General Public License. Questa licenza conferisce all’utente la libertà di utilizzo, copia, modifica e distribuzione. Essa incorpora il vincolo di mantenere la stessa licenza in caso di ridistribuzione post modifica del programma.

Un software libero non è per forza gratuito, anche se molti lo sono.

Segue un utile elenco di alcuni programmi gratis e le eventuali caratteristiche di compatibilità con vari formati di file:

  • Libre Office: pacchetto di software per l’office automation (simile ad Office) compatibile con file di Word ed Excel;
  • Abiword: editor di testi in grado di leggere anche file doc (Word);
  • Firefox: browser;
  • Thunderbird: client di posta elettronica;
  • Filezilla: ftp;
  • Basic256: linguaggio di programmazione basic comprensivo di ide.

Numerosi software open source gratis sono scaricabili dal sito del progetto sourceforge.

Esistono anche sistemi operativi (OS) gratuiti. Tra i più noti vi sono Debian e UBUNTU, due distribuzioni del famoso OS Linux. Per Linux esistono emulatori di Windows (un software di compatibilità molto potente è Wine).

Segnalo anche il sistema operativo Reactos, compatibile con file eseguibili di Windows.

Buon download a tutti,

© Andrea Gandini – www.dottorgandini.it


Andrea Gandini
Andrea Gandini

Andrea Gandini. Laureato in giurisprudenza, lavora presso una multinazionale e occasionalmente come consulente. Oltre agli studi giuridici, ha seguito corsi di gestione e formazione del Personale, amministrazione di immobili, nonché analisi finanziaria e di bilancio. Ha pubblicato due ebook, "Cerco lavoro. Come trovare lavoro e fare carriera in tempo di crisi" e "Cavalca le bolle speculative. Il grande ologramma, i cicli economici, corsi e ricorsi storici e futuro dell'economia". Nel tempo libero alimenta la sua curiosità intellettuale con la lettura e la ricerca, soprattutto informatica, storia e Borsa.

Lascia un commento

Your email address will not be published.