Seo: Rendi più visibile il tuo sito per aumentare i Guadagni

seoQuesto decalogo di consigli, per dare maggiore visibilità al proprio sito, è frutto di una sintesi di vari libri e articoli sulla metodologia SEO (Search Engine Optimization). L’argomento è vastissimo e qui desidero dare delle regole generali facilmente applicabili da tutti.
Per esperienza personale, posso dire che raggiungere la prima pagina è difficile e qualunque risultato potrà essere solo momentaneo; sarà necessario un lavoro costante per rimanere nelle prime pagine dei motori di ricerca.

Prima del posizionamento, se ancora non lo avete fatto, è necessario segnalare il sito ai motori di ricerca.
Per trovare le pagine utili allo scopo, possiamo digitare nel motore di ricerca il nome del search engine seguito da add url. Ad esempio:

google add url

oppure

bing add url

Così otterremo l’indirizzo della pagina mediante la quale segnalare il nome a dominio.

Dopo la fase di segnalazione, segue il lavoro di posizionamento che concerne sia la struttura ed il contenuto del sito, sia i link al sito stesso. Dunque un lavoro “interno” ed “esterno” al sito.

Vediamo ora i tips:
1. Chiedere ad altri siti di linkare il nostro sito.
2. Individuare parole chiave, descrittive dei contenuti della pagina e inserirle dentro il titolo, la descrizione, meta tags e contenuti. Ogni pagina dovrebbe contenere 1 o 2 parole chiave.
3. I testi dovranno essere lunghi almeno 500 parole, con key words soprattutto dentro la parte iniziale, mediana e finale del testo.
4. Un argomento per pagina. NB: I motori di ricerca conferiscono il rank alla pagina, non al sito.
5. Aggiornare regolarmente il sito. Sembra che i motori di ricerca, nel fornire i risultati, privilegino le pagine aggiornate di recente.
6. Se possibile, fare in modo che il sito permetta l’interazione dei visitatori (chat, forum, commenti, ecc).
7. Studiare le pagine web che sono ai primi posti dei motori di ricerca ricercando le parole chiave di nostro interesse. Individuato il sito numero uno, metterne l’url nel motore di ricerca per visionare quanti siti contengono il link a tale sito. Si possono trarre utili soluzioni.
8. Sembra che alcuni motori di ricerca penalizzino siti pubblicizzati con programmi per l’inserimento automatico di centinaia di link nei blog.
9. Google restituisce risultati di ricerca diversi in base al dispositivo utilizzato. Se la ricerca viene effettuata con uno smartphone, allora verranno favorite, nei risultati, le pagine di siti responsivi (siti adattabili alla visualizzazione con cellulare). Dunque, far in modo che il sito o blog, possa rimodulare in automatico la propria struttura, in risposta al tipo di display visualizzante.
10. I motori di ricerca non riescono a leggere immagini e animazioni flash.

Buon lavoro a tutti,

Andrea Gandini

About The Author

Andrea Gandini

Andrea Gandini. Laureato in giurisprudenza, lavora presso una multinazionale e occasionalmente come consulente. Oltre agli studi giuridici, ha seguito corsi di gestione e formazione del Personale, amministrazione di immobili, nonché analisi finanziaria e di bilancio. Ha pubblicato due ebook, "Cerco lavoro. Come trovare lavoro e fare carriera in tempo di crisi" e "Cavalca le bolle speculative. Il grande ologramma, i cicli economici, corsi e ricorsi storici e futuro dell'economia". Nel tempo libero alimenta la sua curiosità intellettuale con la lettura e la ricerca, soprattutto informatica, storia e Borsa.

Leave A Response

* Denotes Required Field