Creare un ebook

Come abbiamo già spiegato in altri articoli l’ebook è l’infoprodotto più semplice da creare e l’ideale sarebbe scrivere riguardo tue competenze, tue passioni oppure approfondire determinati argomenti che ti interessano investendo un po’ di tempo in formazione per poi riorganizzare i contenuti nel prodotto per rivenderli.

L’informazione puoi trovarla ovunque, puoi già conoscerla tu oppure consultare forum e blog per raccogliere informazioni o chiedere a degli esperti accordandoti con loro su loro guadagno per le vendite dell’infoprodotto.

Tieni sempre presente come regola generale che ad ogni problema corrisponde un infoprodotto vendibile, ricerca quindi problemi di determinate nicchie di mercato per poi creare infoprodotti che risolvano questi problemi.

Anche se le informazioni che raggruppi in un tuo infoprodotto sono gratuite in rete non importa, acquistare un ebook ben organizzato e completo come contenuti fa risparmiare un sacco di tempo all’utente.

Prediligi sempre, mentre scrivi il contenuto e non la forma.

Con questo non ti sto dicendo di scrivere senza coniugare verbi o con mille errori grammaticali ma voglio farti capire che ciò che conta è il contenuto, quindi scrivi in modo semplice e chiaro lasciando le peripezie letterarie ad altri settori.

Prediligi sempre la semplicità.

Anche per l’impaginazione trova una linea e segui quella che ti contraddistinguerà nel tempo e aggiornala periodicamente senza stravolgerla, sarà la tua immagine.

Organizza il contenuto in capitoli che trattano diversi aspetti dell’argomento trattato e alla fine in un capitolo “Conclusioni” o “Epilogo” ripercorri in modo schematico i vari capitoli per riassumere ciò che si è spiegato nell’ebook.

Puoi anche fare questa cosa singolarmente capitolo per capitolo.

Ti consiglio di scrivere l’ebook con word, oppure gratuitamente con openoffice e libreoffice, quetsi ultimi due gratuiti.

Infine convertirai l’ebook in formato pdf definitivo per la vendita, anche per questa conversione puoi trovare in rete tanti strumenti gratuiti ma ad esempio se usi openoffice puoi esportare direttamente in pdf.

Leave A Response

* Denotes Required Field